Giampiero Comolli presidente Rete Italia Eccellenze Territorio partecipe degli Stati Generali del Vino

Si è conclusa con successo la XIV EDIZIONE CHALLENGE INTERNAZIONALE EUPOSIA tenutasi a CASTELNUOVO DEL GARDA, dal 9 all’11 SETTEMBRE 2021

Un incontro di rilievo al quale ha partecipato come presidente della giuria internazionale e relatore Giampietro Comolli, nella sua veste di presidente dell’Osservatorio Economico dei Vini & Centro Ricerca Analisi Mercato Consumi Vini e Vini Spumanti, noto anche come Ovse-CevesUni.

Da evidenziare che Giampietro Comolli è anche presidente del Comitato Tecnico Operativo di Rete Italia Eccellenze Territorio, settore di “RETE ITALIA” (http://www.reteitalia.org) che in questi giorni lo ha riconosciuto come presidente anche del neo-costituito Comitato Rete Italia Eccellenze Territoriali Distretti Produttivi Turistici.

Dopo questa esperienza Comolli afferma “è emerso che capisaldi per la resilienza del dopo pandemia sono la difesa della produzione d’eccellenza, la sostenibilità e il racconto del territorio ma, soprattutto, stimolare lo sforzo delle aziende vinicole al continuo miglioramento qualitativo, identitario e di valore diretto e aggiunto dai distretti produttivi integrati”.

Su questa linea il “Comitato Rete Italia Eccellenze Territoriali Distretti Produttivi Turistici” sta avviando le proprie azioni che saranno rese note a breve.

Vedi video-intervista su

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: