La AEC Europa Italia Comparto Sicurezza del Territorio incarica un pool di Professionisti e attiva un Tavolo Tecnico Permanente

La AEC Europa Italia – Comparto Sicurezza del Territorio incarica un pool di Professionisti e attiva un Tavolo Tecnico Permanente.

Mercoledì 24 ottobre scorso si è tenuto un incontro a Due Carrare (PD) tra la Presidente della “Associazione Europa Cultura Italia”, Mariapaola Meli e il Dr. Pietro Mazzuca, esperto in Sicurezza ed Economia Ambientale, per affidargli il Coordinamento del Tavolo Tecnico Permanente.

L’incontro si è tenuto a seguito degli accordi preliminari intercorsi durante i due Convegni Nazionali del Popolo dei Terremotati AEC, tenutisi a San Benedetto del Tronto (AP) a fine estate durante la kermesse “Borsa MULA”. Vi hanno partecipato, tra gli altri, i rappresentanti dei Comitati Terremotati del Centro Italia, referenti di 140 Comuni facenti parte del Progetto M.U.L.A. (Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo) e il Presidente della Commissione Ricostruzione del Lazio ed ex Sindaco di Amatrice, Dr. Sergio Pirozzi.

La Sicurezza di tutte le aree a valle si basa sul Piano di Interventi di sistemazione Pre-Emergenza dei corsi d’acqua e delle pendici all’interno di ogni singolo Bacino Imbriferoha dichiarato il Dr. Pietro Mazzuca.

In questi ultimi anni è aumentata la situazione di emergenza nelle aree soggette a fenomeni alluvionali come la Liguria, il Veneto, la Calabria, la Sardegna, la Sicilia e molte altre Regioni ha affermato Mariapaola Meli

Urgono interventi mirati. Nostri referenti da Senigallia ci informano che a novembre si avvia un procedimento penale post-alluvione ed in tutto il Centro Italia terremotato si deve provvedere immediatamente a mettere in sicurezza il territorio con l’aiuto di Geologi e Tecnici, per poter procedere immediatamente alla definitiva ricostruzione del tessuto urbano, in assoluta sicurezzaha concluso la presidente AEC.

Entro fine anno è previsto il nuovo incontro nazionale a Roma, al quale parteciperanno i professionisti e i referenti dei Comitati territoriali per delineare tutte le azioni e valutare i Progetti per i quali chiedere le dovute coperture finanziarie. Questo, senza dimenticare l’azione avviata da anni dal “Coordinamento Nazionale AEC Alluvionati e Terremotati Italiani” in merito all’utilizzo “improprio” degli SMS Solidali, un terreno sul quale la AEC non intende demordere.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: